bed and breakfast Cortona: RugapianaVacanze
Bed and Breakfast Cortona: versione inglese Bed and Breakfast a Cortona: versione italiana

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Eventi Cortona: appartamenti e camere bed and breakfast nel centro di Cortona     

EVENTI A CORTONA

CORTONA ANTIQUARIA:
E’ dall’ormai lontano 1963 che Cortona, tra la fine del mese di agosto e l’inizio di settembre, vive immersa nell’antiquariato proponendosi sempre come punto di riferimento per gli amanti del collezionismo d’arte. Cortona è senza dubbio una città vivace per il mercato antiquario dove nel solo centro storico sono 10 i negozi specializzati in antiquariato, dove vi sono altrettante gallerie d’arte contemporanea, restauratori e botteghe artigiane. Cortonantiquaria è un appuntamento atteso dagli appassionati dell’antico e dell’antiquariato, ma è anche un richiamo quasi di moda sempre più in voga nel calendario di fine estate e che già guarda all’autunno. Un appuntamento che si caratterizza per la capacità unica di coniugare felicemente il fascino specialistico delle opere di antiquariato ad eventi mondani. Un appuntamento irrinunciabile insomma per tutti gli amanti del bello e i visitatori esigenti.

TUSCAN SUN FESTIVAL:
Il Tuscan Sun Festival è l'appuntamento annuale con la musica e l'arte che ha luogo nell'intima cornice di Cortona, cittá medievale in provincia di Arezzo.
Ogni Agosto il Festival propone un entusiasmante programma che include non solo concerti di importanza internazionale, ma anche eventi che esplorano l'arte visiva, film, cucina, vino, attivitá sportiva e benessere, uniti alla scoperta e l'apprezzamento della cultua e la storia locali.
I concerti serali, ai quali partecipano artisti di chiara fama, hanno luogo nel Teatro Signorelli dal quale in pochi gradini si raggiunge l'omonima piazza la cui magica atmosfera fa da cornice agli appuntamenti sotto le stelle con la danza e l’Opera lirica. Ospite eccezionale nel 2009 è stato Anthony Hopkins, con una mostra di dipinti Masques  e un concerto di brani da lui composti. Nelle sei serate si sono avvicendati famosi artisti quali Joshua Bell Jean-Yves Thibaudet, Stéphane Denève, Nina Kotova, Danielle de Niese, Maija Kovalevska, Vlad Mirita, Michael Guttman e Gisele Ben-Dor
Il Palazzo rugapiana vacanze è il posto ideale per raggiungere tranquillamente a piedi i luoghi degli eventi e possiamo prenotare per Voi biglietti e pacchetti e consigliarVi sul modo migliore di partecipare alle date previste ogni anno.

LA STAGIONE TEATRALE:
Cortona è un luogo adatto per soggiornare anche d'inverno, quando la città ritorna ad essere, dopo l'abbondante flusso estivo di turisti, il “luogo del silenzio”, come descritto dai viaggiatori di mezzo secolo fa.
Gli eventi invernali ruotano intorno alla stagione teatrale del Teatro Signorelli. Nel centro storico di Cortona, il Teatro organizza, da novembre a marzo da oltre 30 anni un cartellone di spettacoli che, per attori e pièces è pari a quella dei più importanti teatri nazionali. Siamo a vostra disposizione per l'acquisto di biglietti e prenotazioni di cene dopo-teatro e altri servizi collegati.
www.cortonaweb.net/teatrosignorelli

GIOSTRA DELL’ARCHIDADO:
Molti sono gli eventi organizzati a Cortona durante l'estate. Si inizia in Maggio con le rievocazioni storiche medievali della Giostra dell'Archidado, che ricordano il matrimonio tra il Signore di Cortona Francesco Casali e la nobile Antonia Salimbeni di Siena, avvenuto nel 1396. Le manifestazioni durano un'intera settimana e coinvolgono personaggi in costume d’epoca, con cortei, recite e canti trecenteschi. Le manifestazioni si concludono l’ultima domenica di Maggio con i cinque Rioni cittadini, impegnati nel tiro con la balestra.

MUSEO DIOCESANO:
Il Museo Diocesano di Cortona ha sede di fronte alla cattedrale nel complesso architettonico del Gesù, ampliato per iniziativa di Monsignor Giuseppe Franciolini nel 1945 con la ristrutturazione di un fabbricato annesso nel quale, oltre l'alloggio del custode e la direzione del museo è stato ricavato su due piani un contesto di sale per esposizione. Il Museo si articola su nove sale espositive e raccoglie opere d'arte che vanno dal secondo secolo dopo Cristo all'arte moderna di questo secolo provenienti per lo più dalle chiese cittadine e qui collocate per motivi di conservazione o sicurezza. Sono esposte importanti opere di Luca Signorelli, Pietro Lorenzetti, Beato Angelico.L'opera certamente più importante è L' Annunciazione del Beato Angelico; da vedere inoltre le opere di Luca Signorelli, nato a Cortona circa il 1455 e qui morto nel 1523, uno dei pittori più significativi del Rinascimento italiano. I suoi nudi anticipano Michelangelo mentre i suoi paesaggi riecheggiano le ritmiche composizioni del Perugino.

MAEC MUSEO:
Il Museo dell’Accademia Etrusca, oggi Maec o Museo dell'Accademia Etrusca e della Città di Cortona, ha origini settecentesche. Il nucleo originario nasce nel 1727, quando l’abate Onofrio Baldelli donò la sua collezione e la sua biblioteca all’Accademia Etrusca, appena costituitasi ad opera dei fratelli Marcello, Filippo e Ridolfino Venuti e di un ristretto gruppo di giovani nobili cortonesi, interessati alla cultura illuministica. Gli studi promossi e pubblicati in Accademia, che grazie ai loro autori assumevano una rilevanza europea, dettero origine al movimento della etruscheria, dalla cui progressiva evoluzione è sorta la moderna disciplina archeologica. In particolare il Museo si è continuamente arricchito, a partire dal XVIII secolo, con molte opere di interesse archeologico, rinvenute nel territorio cortonese, o donate dai vari soci, e con oggetti d’arte e di artigianato di varie epoche storiche. Accanto ad esso, la Biblioteca, che costituiva il secondo principale campo d’interesse dell’Accademia. Oggi il Museo vanta collezioni uniche nel mondo e grazie ad un progetto avviato vent’anni or sono è oggi una della più importanti  realtà museali italiane. L'inaugurazione delle nuove sale è stata fatta nel 2005, mentre nel 2008 il Maec si è arricchito di 6 nuove sale espositive, ove sono esposti anche i reperti trovati nella sorprendente necropoli etrusca dell’area archeologica del Sodo, scoperta pochi anni fa.

FAIR PLAY MECENATE:
Il Premio Internazionale "FAIR PLAY Mecenate" è stato istituzionalizzato   nel 1997  ed  è  curato  nella  organizzazione e realizzazione, a partire dall'anno 2000 dalla Associazione Premio Internazionale FAIR PLAY Gaio Cilnio Mecenate.
La cerimonia di consegna del Premio avviene normalmente nel mese di luglio e tale evento comprende la "FIACCOLATA  CONTRO  LA  VIOLENZA  NELLO SPORT"  e successiva accensione del "BRACIERE  DELLA  PACE", per  una maggiore sensibilizzazione  e  riflessione  verso  i  fenomeni  degenerativi dello sport.
L’intento e lo scopo di tale iniziativa è quello di  assegnare dei  Riconoscimenti ad importanti  e  significativi  personaggi  e/o Istituzioni Sportive Nazionali ed Internazionali  per  iniziative e  comportamenti  di  rilievo  in settori che legano sport  a  società  civile e  che  rappresentino  valenze  di  alto livello morale nel settore  specifico  del Fair Play ed in alcune sezioni specifiche allo stesso tema.
Il Premio consiste in una TARGA in ORO, ideata da un designer orafo aretino, rappresentante la figura di Mecenate, la Città di Arezzo (Piazza Vasari) ed il simbolo del FAIR PLAY (la stretta di mano).
Viene inoltre assegnata ai premiati la qualifica di "AMBASCIATORE FAIR PLAY" con un Diploma e Motivazione, nonché la SPILLA FAIR PLAY e la CARTA DEL FAIR PLAY.